Il futuro del turismo in Italia e … in Abruzzo?

Noi di Abruzzomania amiamo il futuro, pur mantenendo una grande attenzione al presente e la consapevolezza degli errori del passato. Oggi vi presentiamo il futuro del turismo in Italia descrivendo il dettaglio di 10 progetti che hanno vinto la sfida dell’Accelerathon che si è tenuto a  Napoli nel maggio scorso sul tema della qualità e tasso di innovazione del turismo nelle top destinations italiane.

Nella classifica, delle TOP 10, come si potrà leggere, sono presenti start up turistiche di Basilicata, Lazio, Sardegna, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto e Toscana. Abruzzo non segnalato. Si obietterà che oltre alla nostra regione mancano all’appello anche altre regioni, ma noi non dobbiamo prendere a riferimento facendo benchmarking, destinazioni non al passo dei tempi e che comunque, fatta eccezione per il Molise, tutte le altre, presenti o non presenti, ci precedono nella classifica dei flussi turistici italici.

La tecnologia rappresenta una delle più importanti leve competitive nel turismo. La regione Abruzzo non deve limitarsi ad utilizzare la tecnologia solo per le proprie esigenze “interne”, ma deve produrre strategie atte a stimolare la nascita di start up.

  • Basilicata: sistema di certificazione delle famigerate  temute recensioni online. Il sistema è strutturato su tecnologia blokchain con un brevetto depositato basato su due prove chiave: proof of  location e proof of identity.
  • BusrapidoLazio: primo sito di prenotazioni in Italia per il noleggio di autobus con conducente.
  • Edgar Smart Concierge – Sardegna:  servizio di prenotazione digitale che permette ad ogni host (alberghi, campeggi, B&B) di personalizzare la propria app attraverso che assistere al meglio i propri clienti. Piattaforma web che fa incontrare domanda e offerta di viaggiatori e host con camere libere. I viaggiatori inseriscono destinazione, prezzo e tipologia di alloggio desiderato e lasciano che siano le strutture a competere per aggiudicarsi la loro presenza. Fantastico!
  • Tueke.com – Lombardia: viaggiatori inseriscono destinazione, prezzo e tipologia di alloggio desiderato e lasciano che siano le strutture a competere per aggiudicarsi la loro presenza.
  • Deed Passepartout Tourism – Piemonte: wearable innovativo per rendere le zone turistiche più efficienti. Si tratta di un braccialetto innovativo con servizi turistici integrati: che permette, sfruttando le vibrazioni che passano attraverso le ossa, di ascoltare audioguide e rispondere al telefono solo appoggiando il dito sull’orecchio.
  • Evway – Lombardia:  piattaforma a supporto degli ev-Drivers, in grado di mappare tutte le stazioni di ricarica in Italia e in Europa.WellCome Italia – Emilia-Romagna: permette di prenotare visite guidate all’interno delle grandi imprese del Made in Italy e fare esperienze al loro interno.Kishare – Veneto:  sconosciuti provenienti da tutto il mondo possono mettersi in contatto per un servizio qualsiasi all’interno del comune di Venezia.
  • Keesy – Toscana: il primo servizio di check-in e check-out completamente automatizzato per gli affitti brevi.
  • Vento d’Italia – Lazio: propone la prima guida interattiva digitale che racconta il patrimonio culturale ai turisti cinesi tramite WeChat.Fonte & Foto: factorympresa.invitalia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *